Unioni Civili: non è più possibile cambiare questa legge, approvarla così com’è

camera-dei-deputatiLa legge approvata in Senato sulle Unioni Civili ha molti limiti e non è certamente quello a cui puntiamo, come abbiamo ribadito lo scorso 5 marzo in Piazza del Popolo. Tuttavia, è innegabile che nelle circostanze politiche attuali non è possibile produrre altro, specie dal momento in cui si è scelta la strada della fiducia a Palazzo Madama.

Per questo motivo, non possiamo che rifiutare ogni proposta emendativa alla Camera, come anche quelle annunciate dal M5S, anche qualora si tratti di elementi migliorativi. Qualunque modifica della legge, infatti, comporterebbe un altro passaggio al Senato, con il serio rischio di un affossamento del provvedimento che lascerebbe l’Italia per l’ennesima priva di un riconoscimento di quelle migliaia di coppie, con e senza figli, che aspettano una forma di tutela da oltre 30 anni.
Chiudere subito questa partita dunque, per poi ripartire con la battaglia per la piena uguaglianza, per le adozioni e per un nuovo piano di educazione alla sessualità nel mondo della scuola.

Mario Marco Canale

Presidente Nazionale Anddos

Tags: × × × × × ×