Marocco: predicatori intransigenti sorpresi a fare sesso in spiaggia

120322372-78e3d989-1d24-445b-bb4e-221530d6f55fAltro che predicar bene e razzolar male. Qui si predicava già male e, si scopre, si razzolava ancora peggio, almeno per la dose incalcolabile di ipocrisia. Come riporta Repubblica, Moulay Omar Benhammad e Fatima Nejjar (nella foto ripresa da L’Economist) erano entrambi vicepresidenti del Mur, Movimento per l’Unità e Riforma, associazione di carattere religioso e associativo strettamente legata al Pjd, il partito della giustizia e dello sviluppo del primo ministro Abdellilah Benkirane. Fino a ieri, quando sono stati scoperti insieme sulla Mercedes dell’uomo, ai bordi di una spiaggia di Mohammedia vicino a Casablanca.

Lui, 63 anni, sposato e padre di 7 figli, è docente universitario di studi islamici alla facoltà di Lettere di Rabataveva e ha emesso una fatwa sullo “scambio di parole d’amore via Facebook”. Lei, 62 anni, vedova, 6 figli, è predicatrice molto conosciuta con un  seguito anche sul web perché posta video educativi su YouTube: aveva supplicato le sue studentesse di non sedersi al posto dei maschi e non ridere davanti a loro, perché le due cose sono “l’inizio della fornicazione”.

I due, che non sono sposati, hanno anche provato a corrompere la polizia, senza riuscirvi. In questo caso, ad una predicazione intrisa di terrorismo oscurantista, si aggiunge l’ipocrisia vigliacca di chi, per primo, non rispetta l’assurda autocastrazione che propone. Per questo “predicar male e razzolare peggio”, probabilmente la carriera dei due, già sospesi dal Mur, può dirsi più che conclusa.

La redazione