Giovedì 3 marzo Unioni Civili alla Camera: intanto si infiamma dibattito su adozioni

Il Tribunale per i minorenni di Roma ha riconosciuto l’adozione “incrociata” a una coppia di donne. E’ il primo caso in Italia, secondo quanto rendono noto Famiglie Arcobaleno e Rete Lenford. Le bambine, di 4 e 8 anni, sono nate una da una donna e l’altra dalla sua compagna grazie all’ inseminazione praticata in Danimarca. Il tribunale ha riconosciuto il diritto delle due donne ad adottare la figlia dell’altra, facendo riferimento alle cosiddette “adozioni in casi particolari”. Le bambine avranno lo stesso doppio cognome ma per la legge non saranno sorelle.
La notizia mostra in maniera evidente quanto la magistratura stia risolvendo caso per caso numerose questioni che riguardano l’interesse del minore.

Una situazione in cui stride l’odierna dichiarazione di Luigi Di Maio, che vorrebbe sottoporre a referendum un’eventuale provvedimento sull’adozione legittimante e che si è pronunciato anche in maniera fermamente contraria alla gestazione per altri, aprendo una polemica neanche troppo implicita con Nichi Vendola, appena diventato padre grazie a questa tecnica legale negli USA.

Intanto, inizierà giovedì 3 in commissione Giustizia l’esame della Camera sulla nuova legge sulle unioni civili approvata dal Senato con la questione di fiducia la scorsa settimana. Lo ha stabilito l’ufficio di presidenza della commissione riunitosi oggi. Al contempo, la stessa commissione giustizia si appresta ad aprire le audizioni per il nuovo disegno di legge sulle adozioni, da più parti annunciato dagli ambienti PD.

La redazione

Tags: × × × × × × × ×